Né bisogna fare unicamente della preghiera una Ma quando si tratta di malattie suscettibili di guarire spontaneamente o con l’ausilio delle cure ordinarie, è difficile sapere quale sia stato il reale agente della guarigione. Lo spirito è nello stesso tempo ragione e sentimento. Per quale ragione il senso sacro ha una funzione molto importante nella riuscita della vita? Il nuovo anno 2021 è appena cominciato e ci trova più connessi che mai. È necessario dunque amare la bellezza di Dio. Mai una simile accelerazione è stata osservata finora nel corso delle loro esperienze dai chirurghi e dai fisiologi. ( Chiudi sessione /  Padre Gabriele Amorth è stato uno dei più grandi esorcisti del mondo. Ci sono delle preghiere dette di guarigione, in particolare, in cui si chiede a Dio, alla Madonna, a san Michele Arcangelo, agli angeli e ai santi di venire liberati dagli influssi malefici di Satana, … In tali gruppi è possibile ancora oggi studiare la influenza della preghiera. E non c’è dubbio che la maggior parte dei miracoli attribuiti, per esempio, al Curato d’Ars, siano veri. Noi corriamo un grave rischio, quando lasciamo morire in noi qualche attività fondamentale, sia essa d’ordine fisiologico, intellettuale o spirituale. In https://www.ok-salute.it/salute/pregare-aiuta-davvero-a-superare-le-malattie/Rinaldi, P. (2016) Pregare è come una medicina: scienziati e teologi concorsi: ci guarisce, in https://m.famigliacristiana.it/articolo/pregare-e-come-una-medicina—scienziati-e-teologi-concordi-ci-guarisce.htm. In verità il senso sacro sembra essere un impulso proveniente dal più profondo della nostra natura, un’attività fondamentale. Tuttavia, il modo di vivere di colui che prega può illuminarci sulla qualità delle invocazioni che egli innalza a Dio. 04/08/18 - Effetti della preghiera nella Divina Volontà. - Questa condizione stimolerebbe positivamente l’organismo (psicofisico) a seguito di una trasformazione del vissuto dei parametri spazio-temporali. La violenza, la guerra portano solo morte, parlano di morte! la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve. Eh no, non intendiamo che per dimagrire basti pregare per il miracolo di un Santo. In effetti, è proprio Dio che ci esorta ad accostarci a lui (Giacomo 4:8). Il Tali sono i risultati della preghiera dei quali io ho una sicura conoscenza. Essa fortifica nello stesso tempo il senso sacro e il senso morale. Essa è in certo modo paragonabile a quella di una ghiandola secrezione interna, come la tiroide o la ghiandola surrenale, per esempio. Il piccolo libro di Francis Galton, Indagini statistiche sull'efficacia della preghiera (il melangolo, pp. La caduta della Grecia antica fu preceduta da un fenomeno analogo. Inoltre, gli osservatori sono spesso sviati dal fatto che la risposta è ben lungi dall'essere sempre quella che si attendeva. Questa serie di esperimenti è importante perché dimostra chiaramente, forse per la prima volta in condizioni di laboratorio, l’effetto della preghiera … Essa imprime nei suoi fedeli un sigillo particolare. Modifica ), Stai commentando usando il tuo account Google. Si è portati a considerare la preghiera come uno strumento di natura essenzialmente religiosa, con il quale è possibile sollevarsi dalla dimensione terrena verso una prospettiva metafisica, universale e più vicina a Dio.Ma al di là del significato religioso, primario e non certo trascurabile, è necessario precisare come recenti studi abbiano attribuito alla preghiera una valenza maggiormente prosaica, e dunque più proiettata nella fisicità.Sembra dunque che la preghiera abbia un valore terapeutico. Per esempio, chi domanda d'esser guarito di una malattia organica resta ammalato, ma subisce una profonda e inesplicabile trasformazione morale. Per quanto strano ciò possa apparire, noi dobbiamo considerare vero che chi domanda riceve e che a chi batte viene aperto. Qual è dunque il significato del senso sacro? Oggi ancora, negli ambienti in cui si prega, si parla molto spesso di guarigioni ottenute per effetto di suppliche indirizzate a Dio o ai suoi Santi. Non si intende fare l’apologia dei guaritori, né dei santoni, dicendo che la preghiera può fornire serenità, ottimismo e speranza, e che questo può considerarsi un valore aggiunto alla terapia farmacologica. Tale trasformazione si compie progressivamente. Apostolato della Preghiera Siena Today at 2:00 AM “L`apparizione di una stella, compresa fin dall`inizio dai Magi, evo ... ca l`idea che i pagani non debbono interporre indugi nel credere in Cristo, né gli uomini allontanati dalla conoscenza di Dio dalle loro convinzioni derivate dalla scienza, stentare a riconoscere la luce che … I Romani innalzavano templi ovunque. In alcuni secondi, o tutt’al più in alcune ore, i sintomi scompaiono, e le lesioni anatomiche si rimarginano. 7-lug-2018 - Questa preghiera annulla subito gli effetti di un maleficio su di voi, ripeterla fino alla sparizione dei sintomi. I enjoyed reading this, very interesting. La maggior parte della gente concepisce la preghiera come un "chiedere qualcosa a Dio". Questo contrasto con Dio li ricolma di pace. Uno studio sui gemelli rileva che la nostra sensibilità è in parte nei nostri geni, https://www.ok-salute.it/salute/pregare-aiuta-davvero-a-superare-le-malattie/, https://m.famigliacristiana.it/articolo/pregare-e-come-una-medicina—scienziati-e-teologi-concordi-ci-guarisce.htm, Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti, L’iter diagnostico nei disturbi dell’apprendimento, Il narcisista e i legami affettivi: un doloroso binomio, Includere cibi malsani può diminuire gli effetti positivi di una dieta altrimenti sana, Religione e psicologia condividono metodi per ridurre il disagio, Ascoltiamo ciò che ci aspettiamo di sentire, Vi raccontiamo di quando… Una tesi di laurea ha trattato di noi, Il mio viaggio più bello, oltre il linfoma. Questa serie di esperimenti è importante perché dimostra chiaramente, forse per la prima volta in condizioni di laboratorio, l’effetto della preghiera sul … Poiché la maggior parte di coloro che pregano sono egoisti, bugiardi, orgogliosi, farisei incapaci di fede e d’amore. Non si possono utilizzare i criteri della ricerca scientifica per ciò che riguarda la fede. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti. Gli effetti della preghiera non sono un’illusione. In realtà è un posto molto importante. ApprofondimentiBowlby, J. Sotto quest’influenza anche gli ignoranti, i tardi, i deboli, i poco dotati utilizzano meglio le loro forze intellettuali e morali. Solo nei casi nei quali qualsiasi terapeutica è inapplicabile, o fallita, i risultati della preghiera possono essere sicuramente constatati. La ricerca nell’ambito della neuroteologia (la neuroscienza della fede teologica) ha permesso alcune sorprendenti scoperte, che possono cambiare la percezione che da un punto di vista scientifico abbiamo della spiritualità. I risultati materiali della preghiera sono anch'essi oscuri. Il tema può essere quello del valore epistemologico della statistica in relazione ad argomenti teologici. Accanto ad essi ce n’è una moltitudine di altri. - Gli effetti terapeutici della preghiera sarebbero prodotti in primo luogo dalla condizione stessa che si determina in chi prega (singolo o comunità). LA PREGHIERA COME NOSTALGIA DELLA DIADE MATERNANon è fuori luogo effettuare un parallelismo tra la preghiere religiosa e il senso di attaccamento all’oggetto primario, alla richiesta di vicinanza e di prossimità con lo stesso. Ma non manca chi, anche all’interno della scienza medica, ha dimostrato un maggior rispetto per la preghiera e coloro che la praticano, riuscendo a coglierne il principio ispiratore: quello della ricerca di sicurezza, di aiuto e protezione onnipotenti e onnipresenti, malgrado il male e le avversità. Gesù ci ha detto di chiedere al Padre celeste "cose … Sulla base di esperienze personali, posso affermare che questo studio comprende tutte le caratteristiche psico-fisiche che la persona avverte durante la preghiera. La dieta della preghiera è un regime alimentare davvero peculiare che promette di perdere peso se si seguono alcune semplici regole. Esperimenti sugli effetti della preghiera — 2 commenti Giuseppe il 24 Luglio 2014 alle 22:17 scrive: La preghiera non fa bene solo al “destinatario”, fa bene soprattutto a chi la pratica, perché consente il rilassamento neuromuscolare, favorisce la calma, la serenità e la pace interiore. Né bisogna fare unicamente della preghiera una La risposta alle nostre domande e al nostro amore vien data abitualmente in modo lento, insensibile, quasi non udibile. Sono gli effetti curativi della preghiera che, in tutte le epoche, hanno principalmente attirato l’attenzione degli uomini. Bambini, ancora incapaci di parlare, e non credenti sono stati guariti a Lourdes. Quest’ atmosfera null’altro sarebbe che l’essere il quale è immanente in tutti gli esseri e che tutti li trascende, quello cioè che noi chiamiamo Dio. Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso: Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. La preghiera agisce sullo spirito e sul corpo in un modo che sembra dipendere dalla sua qualità, dalla sua intensità, dalla sua frequenza. L’uomo si vede così com’è. Ma, alloro fianco, qualcuno pregava. Ha lottato contro Satana e le sue insidie aiutando migliaia di persone. Nel corso della nostra storia pregare è stato un bisogno elementare come quello di conquistare, di lavorare, di costruire o di amare. Noi abbiamo imparato, attraverso una dura esperienza, che la perdita del senso morale e dei senso sacro nella maggioranza degli elementi attivi di una nazione porta alla decadenza di essa e al suo asservimento allo straniero. Non c’è dubbio che la riuscita della vita richieda lo sviluppo integrale di ciascuna delle nostre attività fisiologiche, intellettuali, affettive e spirituali. Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. I nostri antenati dei Medio Evo coprivano di cattedrali e di cappelle gotiche il suolo della Cristianità. Non dobbiamo vedere la preghiera come un atto ai quale si affidano solo i deboli di spirito, i mendicanti, o i vigliacchi. Questa condizione stimolerebbe positivamente l’organismo (psicofisico) a seguito di una trasformazione del vissuto dei parametri spazio-temporali. Alla fine, può essere riconosciuta come un mezzo per superare il dolore, per elicitare una risposta attiva, per sperimentare un coping costruttivo e fruttuoso, anche sul lungo termine. In altri termini come una funzione normale del nostro corpo e del nostro spirito. 1) l'efficacia della preghiera Facciamo un … di Eugenio Giannetta, "Sono ingegnere e filosofo: invento cose e indago l'anima", intervista a Giuseppe Locati di Eleonora Barbieri, Philosophy, Theology and the Sciences: l'ultimo fascicolo, Scientia et Fides: l'indice dell'ultimo numero, Theology and Science (Journal): pubblicato un nuovo fascicolo, Zygon: Journal of Religion and Science: l'indice del nuovo numero, "Cultures of Science and Art in Rome" Summer School 2021, La Pontificia Accademia delle Scienze promuove un Workshop dedicato alle cellule staminali e alla medicina rigenerativa, Festival dello Spazio 2021, al via il concorso "Le motivazioni dell’esplorazione umana dello spazio", Consulta bandi, concorsi e posizioni aperte in istituzioni educative in tutto il mondo sul sito The Chronicle of Higher Education. Tuttavia la preghiera è considerata dagli uomini moderni un’abitudine caduta in disuso, una vana superstizione, un resto di barbarie. Per mezzo della preghiera l’uomo va a Dio e Dio entra in lui. Nel concreto, durante un’esperienza spirituale (intesa come preghiera solitaria o collettiva, lettura di testi sacri o partecipazione a un rito religioso), il cervello “spegne” gli stimoli sensoriali che normalmente attingono informazioni dall’ambiente esterno, come luci, rumori e odori, permettendo di concentrarsi sulla propria interiorità. D’altra parte il corpo vivente, che ci sembra indipendente dal suo ambiente materiale, cioè dall’universo fisico è, in realtà, inseparabile da esso. Questa nostalgia dell’unione materna della prima infanzia, in cui la madre viene avvertita come un essere onnipotente in grado di difendere da qualsiasi pericolo, anche da quelli che appaiono senza soluzione, è più o meno presente in ciascuno di noi. Modifica ), Stai commentando usando il tuo account Twitter. Buongiorno, sono Alessio. - … In egual modo si tratta di processi che si attivano nel momento in cui abbiamo bisogno di protezione, perché ci sentiamo insicuri, in pericolo, e avvertiamo la necessità di essere aiutati. Quest’insieme di fenomeni ci introduce in un mondo nuovo, l’esplorazione del quale non è ancora cominciata e sarà feconda di sorprese. La violenza e la guerra hanno il linguaggio della morte!». ( Chiudi sessione /  Pregare appare cosa indispensabile al nostro sviluppo totale. Disgraziatamente non c’è ora nel mondo che un minimo numero d’individui che sappiano realmente pregare. 1 e 7). 4 La II Parte del presente contributo di studio - "Teologia della Preghiera"- è stata trascritta dalla registrazione effettuata con il benestare dell'Autore. Si direbbe che nella profondità della coscienza s’accenda una fiamma. Infine gi effetti della preghiera, quando si producono, spesso, ci sfuggono. Infatti è intimamente legato a tale ambiente dal suo bisogno incessante dell’ossigeno, dell’aria e degli elementi che la terra gli fornisce. Ma proprio a questa parte tanto importante di noi stessi noi abbiamo permesso di atrofizzarsi e spesso di scomparire. E quale posto assegna la natura stessa alla preghiera nella nostra vita? Divina Volontà - Fra Pio Maria dell'Addolorata Ciampi - … L'utilità di quanto andiamo a esporre è nella sua messa in pratica; la preghiera è vecchia come il mondo e la sua efficacia è indiscutibile. in Mario Vanti, La Madonna a chi soffre, Editrice Ancora, Milano, 1961 O cara Madonna della Salute, voi ben meritate questo titolo consolante, perché siete la madre di Gesù che vuol dir Salvatore; io vi prego, madre della Salute, di ottenere anche a me gli effetti abbondanti della salute spirituale, che Gesù Cristo è Venuto … Il senso sacro è sulla via di scomparire presso gli uomini civili. L’ha ripubblicato su floriterapia integrata quantistica. Bisogna ricordare che l’uomo non può, senza pericolo, comportarsi secondo il piacere della propria fantasia. Effetti positivi e negativi della preghiera del cuore Nei Racconti di un pellegrino russo possiamo leggere: “L’orazione del cuore mi dava una letizia che avrei ritenuto impossibile su questa terra, e mi domandavo come le delizie del regno celeste potessero essere maggiori di queste. I benefici sembrano maggiori in chi prega tutti i giorni, perché i vari meccanismi avvengono in tempi più brevi in una sorta di attivazione automatizzata.Fra gli effetti tangibili della preghiera c’è poi l’aumento dei livelli di serotonina nel sangue, il trasmettitore responsabile nella regolamentazione di una vasta gamma di funzioni cerebrali e correlato ai disturbi dell’umore. Per riuscire, la vita dev’essere guidata da regole invariabili che dipendono dalla sua stessa struttura. Poiché ci mette in comunicazione con l’immensità misteriosa del mondo spirituale. È facile conoscere qual è la frequenza della preghiera e, in una certa misura, la sua intensità. Agroalimentare: Coldiretti, “settore della ristorazione il più colpito dagli effetti della pandemia, -41 miliardi sul fatturato 2020” 15:44 Religiosi Italia Esattamente come nell’attaccamento teorizzato da Bowlby, il bambino cerca la presenza della madre per garantirsi protezione laddove se ne sente sprovvisto: rivolgersi con la preghiera ad un’entità Divina, per sua stessa natura buona e Onnipotente, non può non richiamare la nostalgia dell’affetto materno, di quel rapporto diadico che assicura all’infante serenità e appoggio, salvaguardia, sostegno. Per esempio, la deficienza di sviluppo dei muscoli, dello scheletro e delle attività non razionali dello spirito in certi intellettuali è disastrosa quanto l’atrofia dell’intelligenza e del senso morale in certi atleti. Modifica ), Stai commentando usando il tuo account Facebook. E pace essi portano dovunque vadano. E, fra gli innumerevoli effetti di essa, il medico ha soprattutto l’occasione di osservare quelli che si chiamano psicofisiologici e curativi. Esso non è dunque compreso interamente nelle quattro dimensioni dello spazio e del tempo. In realtà pregare non è più vergognoso di quanto sia vergognoso bere o respirare. E il miracolo più grande, al di là dell’esaudimento di quanto chiediamo, è la dimensione esistenziale nella quale questa richiesta fiduciosa, questo affidamento innamorato, è in grado di porci. I grandi effetti della preghiera Una centrale elettrica può essere utilizzata per illustrare quanto sia importante utilizzare la cameretta della preghiera, dove può essere svolto un grande servizio nel segreto: L'elettricità è spesso prodotta utilizzando l'acqua che entra nelle turbine della centrale elettrica. Perché pregare fa bene alla salute: gli effetti della preghiera sul cervello umano Lo studio della relazione tra il cervello e l'esperienza religiosa è chiamato neuroteologia. Se Dio c’è, non si presta certo ad uno studio controllato; se non c’è, il problema non sussiste».In conclusione, se la preghiera non è capace di operare benefici, non si vede neppure come sia capace di apportare nocumento a quanti vi si affidano. L’uomo ha bisogno di Dio come ha bisogno di acqua e di ossigeno. Valeva la pena ricordarlo. Se crediamo che esiste un Dio che può aiutarci, non c'è niente di più naturale del chiedergli di farlo. La sua qualità, invece, resta sconosciuta, perchè noi non abbiamo il mezzo di misurare la fede e la capacità di amore degli altri. La tradizionale recitazione orale era già in sé perfetta e quindi non bisognosa di "perfezionarsi" attraverso la scrittura; tuttavia, questa consente di (Papa Francesco, dal discorso alla Veglia di preghiera per la Pace, San Pietro, 7.09.2013) APRIAMO LE MANI La storia dei Santi, anche moderni, ci riferisce molti fatti meravigliosi. Non bisogna ridurre il senso Sacro all’angoscia dell’uomo davanti ai pericoli che lo circondano e ai misteri dell’universo. Inserisci il tuo indirizzo email per seguirci e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail. Un fattore protettivo della salute. Gli ambienti nel quali si prega sono caratterizzati da una certa persistenza del senso del dovere e della responsabilità, da una minor gelosia e malvagità, da qualche bontà nei rapporti col prossimo. Innanzitutto, la scarsezza della preghiera. L’ottimismo e le buone aspettative destate attraverso la preghiera sono le fonti generatrici di quel rilassamento che tanto giova al corpo e al suo funzionamento- negli aspetti che abbiamo prima analizzato- e sono capaci di proiettare la mente in una dimensione di benessere che va oltre il semplice rilassamento, la mera gestione dello stress, il rallentamento dei propri impegni.Pregando ci sentiamo meno soli, riusciamo a condividere il dolore, e questo genera grandi benefici alla percezione del dolore e alla nostra reazione allo stesso. Come una attività biologica dipendente dalla nostra struttura. ( Chiudi sessione /  ( Chiudi sessione /  ( 1989) Una base sicura, Applicazioni cliniche della teoria dell’attaccamento, Raffaello Cortina, Milano;Pregare aiuta davvero a superare le malattie? Anche la prestigiosa rivista The Lancet ha liquidato le ricerche tese a dimostrare la correlazione positiva tra spiritualità e salute come «inconsistenti», soprattutto a causa di grossolani errori metodologici, della scarsa rappresentatività statistica del campione, di criteri di valutazione soggettivi. Non bisogna ridurre il senso sacro all’angoscia dell’uomo davanti ai pericoli che lo circondano e davanti al mistero dell’universo. Scopre il suo egoismo, la sua cupidigia, i suoi errori di giudizio, il suo orgoglio; si piega all’adempimento del dovere morale; tenta di acquistare l’umiltà intellettuale. Forse la diatriba tra scienza e fede non ha grande ragione di esistere, se si precisa che la presenza dell’una non è finalizzata ad escludere quella dell’altra, e che la fede non ha certo la pretesa di venir parificata ad una terapia farmacologica. In pratica, le attività morali e religiose sono legate le une alle altre. La preghiera diventa dunque una madre, un padre, una figura di attaccamento che infonde senso di unione con un’entità trascendente che può operare miracoli. Quali sono le cause della nostra ignoranza? Bisogna che ci ricordiamo un primo luogo che l’uomo e un tutto indivisibile, composto di tessuti, di liquidi organici e di coscienza. Pregare è dunque un un atto di fede, non soltanto la ripetizione di un mantra da ripetere molte volte a voce alta, è un relazionarsi fiducioso con il proprio Dio, e questo non può che comportare l’attivazione di sfere inerenti l’attaccamento e l’innamoramento, che agevolano la costruzione di vissuti percettivi interiori volti alla speranza, all’autoefficacia, al coping attivo e reattivo. Quando la preghiera è abituale e veramente fervente, la sua influenza si fa chiarissima. In tutte le epoche gli uomini dell’Occidente hanno pregato. A Lourdes, i miracoli sono molto meno frequenti di quanto fossero quaranta o cinquant’anni fa. In verità noi ignoriamo quasi completamente i suoi effetti. Le società nelle quali scompare il bisogno di pregare generalmente non sono lontane dal processo di degenerazione. Spero che l’argomento ti sia piaciuto, e ti ringrazio molto per il tuo commento. E proprio la preghiera, finalizzata all’instaurazione di un rapporto di unione spirituale con la divinità, ci aiuta nella riattualizzazione di questo vissuto, grazie al quale saremo in grado di sperimentare percezioni rassicuranti e rivitalizzanti. L’uomo non è riuscito a costruire, come voleva Socrate, un sistema di morale indipendente da ogni dottrina religiosa. Gli è che i malati non vi trovano più l’atmosfera di profondo raccoglimento che vi regnava un tempo. Un grande dolore. Non bisogna ridurre il senso sacro all’angoscia dell’uomo davanti ai pericoli che lo circondano e davanti al mistero dell’universo. Tuttavia, l’abitudine della preghiera, sebbene sia eccezionale nell'insieme della popolazione, e relativamente frequente nei gruppi rimasti fedeli alla religione degli avi. «Nessun uomo ha mai pregato senza imparare qualche cosa», scriveva Ralph Waldo Emerson. La calma generata dalla preghiera è un aiuto potente alla terapeutica. Chi sta leggendo questo Editoriale è uno dei 4 miliardi e 700 milioni di esseri umani che hanno accesso alla... Insomma, tutto accade come se Dio ascoltasse l’uomo e gli rispondesse. L’ufficio medico di Lourdes ha reso un grande servizio alla scienza dimostrando la realtà di queste guarigioni. Scrivo perché credo possa essere interesse anche di altri questo argomento, anche se credo essere molto diverso da quello che riceve di solito. Non bisogna ridurre il senso sacro all’angoscia dell’uomo davanti ai pericoli che lo circondano e davanti al mistero dell’universo. Contributo di studio presentato il 18-19 luglio 1980 al II Corso di E pace si irradia da loro. La “nuova struttura di campo” di Poponin suona sorprendentemente simile alla “matrice” della forza citata da Max Planck, e agli effetti a cui accennano le antiche tradizioni. Modifica ), Mandami una notifica per nuovi articoli via e-mail. Quel che noi già sappiamo chiaramente è che la preghiera produce effetti tangibili. Quello, cioè, di poter magari dimostrare che gli effetti della preghiera sul cervello umano sono gli stessi a prescindere da credo e confessioni religiose. La Città antica era principalmente una istituzione religiosa. Talvolta l’eroismo. Un incremento del benessere psicofisico.Citiamo a tal proposito le parole di Giuseppe Remuzzi, coordinatore dell’Istituto Mario Negri Di Bergamo: «Non è possibile sottoporre Dio a un test di laboratorio. L’evangelista Luca ci invita, come Cristo ha fatto negli istanti decisivi della sua missione, a perseverare con fedeltà nella preghiera: “Bisogna pregare sempre, senza stancarsi mai… Gli eletti invocano Dio giorno e notte (vv. Il miracolo è caratterizzato da una accelerazione estrema dei processi normali di guarigione. Parliamo della preghiera del cuore e delle tecniche che le sono associate. Perché questi fenomeni si producano, non c’è bisogno che preghi il malato. Ciò è comprensibile, poiché questa è la più semplice e la più naturale forma di preghiera. Ma l’ipotesi, sia pure audace, è necessaria al progresso della conoscenza. Gli effetti della preghiera non sono un’illusione. La purezza dello sguardo, la tranquillità del contegno, la gioia serena dell’espressione, la virilità della condotta e, quando è necessario, la semplice accettazione della morte del soldato o del martire, rivelano la presenza del tesoro nascosto nei fondo degli organi e dello spirito. Documentazione Interdisciplinare di Scienza e Fede, Un augurio per il 2021: non solo connessi, ma anche in relazione, "I Mercoledì dell'Accademia Urbana delle Arti" fra arte, scienze e teologia - Ciclo di teleconferenze, Webinar “The Rediscovery of Contemplation Through Science” - Boyle Lecture 2021, “Extraterrestrials, AI, and Minds Beyond the Human" - Conferenza annuale della Society of Catholic Scientists, Rovelli contro l’idolatria della scienza: “La politica scelga tra salute o povertà”, di Simone Filippetti, "La pandemia e l'esperienza educativa", di Eugenio Coccia, Mario De Caro: "Così la filosofia ha riscoperto la realtà", "Uomo e macchina: cosa cambia con la pandemia?" Gli effetti della preghiera non sono un’illusione. Noi dobbiamo ascoltare Pascal con lo stesso fervore con quale ascoltiamo Cartesio. Il senso morale svanisce poco dopo il senso sacro. Nè bisogna fare della preghiera una pozione calmante, un Poiché essa determina, insieme con la calma, una integrazione delle attività mentali, una specie di fioritura della personalità. In secondo luogo, la preghiera è spesso sterile. Riassumendo, il senso sacro riveste, in rapporto alle altre attività dello spirito, una importanza singolare. "Gli egiziani Esperimenti sugli effetti della preghiera Scritto da Franco Libero Manco Il premio Nobel Prof. Med. La preghiera della povera vedova 9 Gennaio 2021 10:23 by redazione Sulmona,9 gennaio , Signore per favore fammi capire perché non solo i sulmonesi ma anche gli abruzzesi debbono essere amministrati da una classe politica e dirigente che regala piu’ attenzione alle banalità e poco alla propria gente. «È  vergognoso pregare » scriveva Nietzsche. E i medici, per deficienza di interesse, lasciano spesso passare, senza studiarli, i casi che sono alla loro portata. Qui noi lasciamo il dominio dell’osservazione per quello dell’ipotesi. E non ci è permesso di credere che siamo immersi in una atmosfera spirituale, della quale non possiamo fare a meno più che non possiamo fare a meno dell’universo materiale, della terra, cioè, e dell’aria?