In questo primo tratto di sentiero i turisti che si incontrano sono tantissimi ma mano a mano che procediamo si diradano. Giro ad anello da Campitello di Fassa - Rifugio Pertini - Sasso Piatto ... Questo fantastico anello trekking si sviluppa ai piedi dei massicci del Sassolungo e del Sassopiatto lungo il Friedrich August Weg (n.557), in un susseguirsi di panorami mozzafiato che abbracciano la Marmolada, il massiccio del Sella, Ciavazes, Sass Pordoi e sconfinano verso l'Alpe di Siusi. Descrizione. Download GPX. Ecco quindi che passo a raccontarvi nel dettaglio il giro ad anello che ho fatto, partendo proprio dall’abitato di Ortisei. Il percorso si snoda su di un traverso in piano lungo i verdissimi declivi che si affacciano sopra la Val Duron, adagiata quasi mille metri più in basso. Ciao Danilo, sono felice che l’escursione ti sia piaciuta! Un gran classico delle Dolomiti è senza dubbio il giro del Sasso Lungo, una fantastica escursione circolare che offre dei panorami e scorci davvero unici, immersi nel gruppo Dolomitico del Sassolungo, simbolo della Val Gardena. . Se da un lato l’adrenalina del trekker ci spinge a voler fare e vedere tutto, dall’altro lato siamo consapevoli che il giro è ancora lungo e non siamo nemmeno a metà del percorso. Noi siamo stati fortunati. Per compiere l’intero giro con andatura tranquilla, fermandoci a scattare milioni di foto e concedendoci una veloce pausa pranzo abbiamo impiegato 7 ore. Ho fatto oggi il giro partendo dal Col Rodella in senso orario. Il percorso ad anello può essere intrapreso sia in senso orario che in senso antiorario, partendo da Passo Sella, imboccando il sentiero n. 526. Ovviamente il tempo di percorrenza varia molto in base all’andatura di ognuno di noi e il giro completo richiede un minimo di allenamento. Giro ad anello da Campitello di Fassa - Rifugio Pertini - Sasso Piatto - Rifugio Micheluzzi - Val Duron. Sassolungo e Sasso Piatto: giro in MTB tra le Dolomiti della Val di Fassa Sei qui: Home . Traccia sentiero GPS, info utili, rifugi e impianti aperti, difficoltà, tempi, dislivello, lunghezza del percorso. Dona . Si raggiunge il suggestivo rifugio Pertini (2300 m) dove si sosta ad ammirare il pilastri di Torre Innerkofler e Zahnkofel. Murmeltierhütte – Rifugio Sasso Piatto Itinerario ad anello da Fontanazzo. Proseguendo tra boschi di larici e pini cembri arriviamo al bivio con il Rifugio Vicenza. Dal Passo Sella imboccando il sentiero nr. 21,5 km. Lontane appaiono anche altre due importnate montagne, il Sasso Piatto e Sasso Lungo. 820 m. 820 m. Percorso escursionistico per esperti. Non oso pensare cosa possa diventare nel fine settimana! Gran bella escursione, spettacolare e suggestiva! Vi ho già raccontato di parecchi posti che si raggiungono da Passo Sella: il mitico Rifugio Salei, dove si può saltare su grandi tappeti elastici davanti al Piz Boè (QUI il post), della meravigliosa Malga Sasso Piatto , così come del Rifugio Comici, con un lungo scivolo e grandi materassi verdi al posto delle sdraio. La Roda de Putia è un’escursione ad anello che consente di fare il giro completo intorno al Sass de Putia, ammirandolo dalle più varie prospettive e immergendosi nella sua mutevole natura. Sono richiesti passo sicuro, calzature robuste ed esperienza alpinistica. Con un tranquillo sali scendi passiamo sotto le scoscese parete rocciose del Sasso Lungo dove troviamo ancora piccoli nevai che ben protetti dell’ombra, resistono alla calura estiva. Si percorre in discesa la mulattiera che si ricollega con la forestale della Val Duron che va seguita fino ad arrivare al Rifugio Micheluzzi. Come vedete le alternative sono molteplici, a voi la scelta! Dona - Pra Molin - Val Duron - P.sso Ciaregole - Rif. Bisogna quindi avere un buon passo ed essere un minimo allenati. Potrete percorrerlo completamente a piedi oppure sfruttare gli impianti di risalita. Sto parlando dell’escursione ai prati dell’Armentara, uno spazio di placida natura situato, come un verdeggiante e morbido tappeto, ai piedi dell’iconico Sasso di Santa Croce. I nostri suggerimenti si basano su migliaia di attività completate da altri utenti su komoot. Ottimo allenamento richiesto. Un paradiso per famiglie ovviamente sempre molto affollato, e questa è l’unica nota negativa. Pause per foto e pranzo ci ho impiegato 6 ore e mezza. Il massiccio che un tempo era una barriera corallina, è noto sia d'estate che d'inverno: il Sassolungo e il Sasso Piatto sono famose mete per escursioni e ferrate, qui si trovano p.e. 28 Jun 12 Rund … La mia montagna dolomitica preferita Questo fantastico anello trekking si sviluppa ai piedi dei massicci del Sassolungo e del Sassopiatto lungo il Friedrich August Weg (n.557), in un susseguirsi di panorami mozzafiato che abbracciano la Marmolada, il massiccio del Sella, Ciavazes, Sass Pordoi e sconfinano verso l’Alpe di Siusi. Se vuoi conoscermi meglio clicca sulla mia foto. In alternativa la partenza dal Passo Sella vi lascerà più margine di azione. Hanno anche un assaggio gratuito “a volontà” di grappe. Ottimo allenamento richiesto. Itinerari trekking Val di Fassa Dolomiti Campitello - Giro Sasso Piatto e Sassolungo. escursione ai prati dell’armentara: un suggestivo giro ad anello. Proseguiamo fino al Piz da Uridl (2.101 m s.l.m.) Con una ripida discesa potete raggiungere il Rifugio Vicenza (il tratto che noi non abbiamo omesso) e poi proseguire verso il Rifugio Sasso Piatto attraverso il giro che vi ho appena descritto. Dopo aver attraversato gli stabili della malga si imbocca a destra in discesa (direzione sud) il sentiero n.533. Proseguendo ci si ritroverà ad ammirare le cime candide del gruppo del Sella, delle Odle e l'altopiano dello Sciliar in un susseguirsi di divertenti saliscendi e scorci mozzafiato. Il massiccio del Sasso Piatto è ormai alle vostre spalle e, per raggiungere l’omonimo rifugio, bisogna risalire il sentiero n°9, largo ma molto pendente. Il tracciato di questo sentiero rimane sulla sinistra orografica della valle segnata dal Ruf (rio) de Pegna. Rifugio proponente: Rifugio Micheluzzi. Si prosegue sempre in traverso con lievissimi saliscendi raggiungendo il Rifugio Sasso Piatto (2305 m) situato sotto la caratteristica parete sud del Sasso Piatto. In Uncategorized Posted gennaio 08, 2021Uncategorized Posted gennaio 08, 2021 Da quando ho iniziato a viaggiare non ho piu smesso! 2019-09-15 Giro e salita al Sasso Piatto (BZ) Giro del Sasso Piatto Anello Furcela, Sassolungo, giro rifugi Anello del Sassopiatto Escursione attorno al Sassolungo Passeggiata sotto il Sassopiatto Escursione Naturonda nella Città dei Sassi Questi consigli sono stati generati automaticamente dal sistema. Tutte le informazioni sull'itinerario, mappa, GPS-download, foto. Un comodo sentiero quasi in quota, con vista meravigliosa sul Sella con le sue torri fino al ghiacciaio della Marmolada. Con una funivia dal Passo Sella si raggiunge inoltre la cresta del Sassolungo su 2.681 m s.l.m. Con andatura tranquilla e dopo aver stretto nuove amicizie raggiungiamo il Rifugio Comici (circa 40 minuti). Senza saperlo mi sono tenuta il meglio per la fine, anche se è difficile stabilire quale sia la zona più panoramica di questa bellissima escursione circolare. la Via Ferrata Oskar Schuster e il Sentiero Friedrich August. Descrizione Da Campitello di Fassa si sale al Col Rodella con l’impianto di risalita. Da qui si volge da subito verso il Rifugio Comici, attraversando la città dei sassi. 4 ore--2.282 s.l.m. Percorrendo circa 400 m di dislivello in discesa si raggiunge il Rifugio Micheluzzi (1855 m) in Val Duron. 4 ore-974 m. 2396 s.l.m. Im gleichen Fenster öffnen. Si raggiunge velocemente la Forcella Rodella (2311 m) da dove si segue a sinistra sul segnavia n.557 Friedrich August Weg.Passando per il rifugio Friedrich August, si segue il bellissimo sentiero che prosegue in direzione ovest lambendo i piedi degli imponenti massicci del Sassolungo e del Sassopiatto, veri e propri capolavori della natura. Ciao Francesco, mi dispiace leggere il tuo commento. Curiosa, entusiasta, sempre in movimento. Questi servizi sono gratuiti. Ci attendono circa 3 ore di cammino ma siamo talmente rapiti dalla bellezza del paesaggio che camminerei all’infinito. Dopo vari ripensamenti rinunciamo all’ascesa al rifugio e proseguiamo seguendo le indicazioni Rifugio sasso Piatto, sentiero 527. Grazie per questo ulteriore suggerimento, sicuramente da tenere presente! Confermo che con un po’ di allenamento l’intero anello si riesce a percorrerlo in 5/6 ore. Ciao Anna, grazie per il tuo feedback, sono felice che il post ti sia stato utile. E’ questo il Sentiero delle Creste, da trascurare. Qualunque sia la variante a voi più congeniale, rimarrete ammaliati dalla bellezza delle Dolomiti. Your email address will not be published. Giro ad anello Rif. e poi al rifugio Friedrich August, ultimo rifugio del giro. 557, che ci riporterà al Passo Sella, toccando nell’ordine il Rifugio Sandro Pertini, il Rifugio Friedrich August ed infine il Rifugio Salei. Quello che voglio raccontarvi oggi è il Giro della Bullaccia, un giro ad anello che vi consentirà di ammirare la Val Gardena e l’Alpe di Siusi dai punti più panoramici. L’anello del Sassolungo è una delle escursioni più note nelle Dolomiti, un trekking che vi regalerà paesaggi indimenticabili andando a sfiorare pareti di roccia alte fino a 1.000 metri. Il punto di partenza del Tour e raggiungibile con i trasporti pubblici. Dal Rifugio Sasso Piatto inizia l’Alta Via Friedrich August ( in onore del primo re di sassonia), sentiero nr. 1,9 km/h. Scopri la destinazione: Escursioni in Dolomiti Val Gardena. I panorami sono bellissimi e abbracciano il versante nord della Marmolada, il gruppo del Sella e la catena di Antermoia. Giunti al primo rifugio, si scorgono da un lato la croda Cin Deic - Cinque Dita (2998 m), la croda Sas da Duman - Sasso Levante (3114 m) e il Sasplat - Sassopiatto (2954 m) e dall'altro lo Spallone de Sassolungo (3081 m). Questo giro ad anello offre infatti diverse varianti di cui di parlerò in chiusura. Oggi l’obiettivo è diverso ma ben ricordo un pranzo di qualche anno fa. L'aggiramento del massiccio procede e ora siamo diretti verso la rientranza superiore del "cuore" che stiamo disegnando sul terreno. Davanti a noi si ergono imponenti le cime del Sasso Piatto e del Sasso Lungo, ma ben visibile sono anche le Cinque dita, il Dente, la Torre Innerkofler, il Sasso Levante e lo Spallone del Sasso Lungo. Difficile. Arrivati in cima è già tempo per la pausa pranzo. Infine da quest’ultimo rifugio si seguono le indicazioni per il passo Sella chiudendo così l’anello di quest’escursione. Trovate inoltre sdraio per prendere il sole, materassini per stendersi sull’erba e un mega scivolo per far divertire i bambini. 05:56. Soste a parte in 5/6 ore è fattibile anche per i meno allenati. Ciao, abbiamo percorso ieri l’escursione in senso contrario a quanto descritto da te, forse risulta leggermente più leggero ma comunque suggestivo. Noi ci abbiamo messo 7 ore con varie pause. Il percorso su questo tratto è in gran parte sassoso e stretto ma il panorama ripaga di ogni fatica. Il Comici più che un rifugio di montagna è un Resort all’avanguardia ad alta quota. Alpe di Siusi / Seiser Alm – Rifugio Sasso Piatto Itinerario ad anello da Seis am Schlern - Siusi allo Sciliar. Ma non solo! Difficile. La strada è ancora lunga e per questo ci risparmiamo la sosta al rifugio e preseguiamo, seguendo le indicazioni "Rifugio Sasso Piatto – 527". Mi piacerebbe meglio capire quali difficoltà avete trovato. Peccato, avevo adocchiato un paio di piatti che mi sarebbe piaciuto assaggiare ma un tagliere di speck e formaggi va più che bene. Se mi seguite da un po’ di tempo avrete ormai capito che si cammina ( anche) per mangiare. Proseguiamo in direzione del Rifugio Vicenza. La meta è a circa 3 – 4 ore di cammino, ma il panorama ripaga gli sforzi e lascia senza fiato – tra gli altri si possono ammirare l'Alpe di Siusi, lo Sciliar, la Marmolada e naturalmente il Sasso Lungo e il Sasso Piatto. Sono richiesti passo sicuro, calzature robuste ed esperienza alpinistica. 2,9 km/h. Forcella Rodela, anello del Sasso Lungo e Sasso Piatto Required fields are marked *. 1.000 m. 1.000 m. Percorso escursionistico per esperti. Escursioni - Giro del Sassopiatto - Sasplat. dalla quale si può fare il Giro del Sassolungo. L’itinerario risulta piuttosto semplice visto che si guadagna quota con gli impianti di risalita del Col Rodella (Campitello di Fassa) consentendo di partire a piedi dal punto più alto di giornata, a quota 2396 m. Tuttavia il percorso si rivela abbastanza lungo e richiede un certo allenamento muscolare per affrontare in tranquillità la bella discesa sul sentiero n.533 che collega il rifugio Sassopiatto con il rifugio Micheluzzi in Val Duron. Continuando a circumnavigare il Sasso Piatto si procede per il sentiero CAI 557, tratto molto bello e panoramico che porta prima al rifugio Sandro Pertini, situato sempre a quota 2300 metri s.l.m. Roda de Vael, passo Cigolade, passo del Soffion e 'vial de le Feide' 3 ore e 30--2553 . Giro ad anello rif. 526 ci dirigiamo da subito verso il Rifugio Comici, attraversando la città dei sassi. Per gli amanti delle “arrampicate” è possibile raggiungere la vetta del Sassopiatto, salendo a zig zag per la sua maestosa parete rocciosa. Una luce radente arriva dal vallone del rifugio Vicenza, via principale di accesso al gruppo del Sassolungo e ai suoi sentieri.